Sezione di Lucca

 
LUCCA AIL ONLUS, cosituitasi con atto del Notaio Iantaffi del 21/4/1999, ha recepito nel proprio Statuto le finalità e gli scopi dell’A.I.L. Nazionale.

Grazie ad un nutrito gruppo di motivati volontari ha iniziato a lavorare con entusiasmo contribuendo in maniera significativa a sensibilizzare i cittadini sulle gravi problematiche legate alle malattie ematologiche e costituendosi come punto di riferimento per i malati e supporto per le loro famiglie.
La generosità e l’attenzione dei nostri sostenitori manifestatasi in maniera evidente soprattutto durante le manifestazioni “Stelle di Natale” e “Uova di Pasqua” oltre a rappresentare un’importante risposta al nostro impegno ci hanno consentito di attuare alcuni importanti progetti tra cui ricordiamo:

∼ Acquisto di un ecodoppler per i malati in cura presso il Day Hospital oncoematologico dell’ospedale San Luca di Lucca.
∼ Acquisto di un citofluorimetro per il reparto ematologico dell’Ospedale di Pisa (insieme alle Sezioni Ail di Pisa e Massa).
∼ Finanziamento di un dottorato di ricerca in genetica presso il Centro di riferimento per le malattie ematologiche dell’Ospedale di Pisa.
∼ Finanziamento della partecipazione a corsi di aggiornamento per medici ed infermieri del reparto di oncoematologia dell’ospedale di Lucca.
∼ Servizio di Assistenza Domiciliare per i malati ematologici della zona di Lucca. Inizialmente finanziato anche con i fondi della manifestazione “30 Ore per la Vita” e attualmente totalmente a carico di Lucca AIL Onlus, con l’apporto determinante della Fondazione della Cassa di Risparmio di Lucca.
Disponiamo di una sede autonoma che ci permette di organizzare al meglio tutte le nostre attività, principalmente rivolte ai malati e le loro famiglie.
∼ Attivazione del Servizio di Assistenza Psicoterapeutica per malati ematologici e loro familiari.
∼ Finanziamento di due Borse di Studio presso la Divisione di Ematologia del dipartimento di Oncologia del Trapianto e delle Nuove Tecnologie in Medicina, dell’Università di Pisa.

Tutto ciò è stato e sarà realizzato grazie all’impegno dei nostri Volontari (attualmente più di 300 collaborano a vario titolo) ed alla generosità degli abitanti della Provincia di Lucca.